Tel: 057431042 (Via della Stufa) | 0574401140 (Via Galcianese) | 0574815720 (Via Tirreno) info@lacasadegliorsi.com

Asilo Nido Via della Stufa

Asilo Nido Via della Stufa

Asilo Nido Via della Stufa

Asilo Nido Via della Stufa

Il nido per noi

Il nostro agire educativo parte dall’idea che il bambino sia  soggetto attivo, capace di fare ed esprimersi; un bambino che si articola nei molti linguaggi che  parla ed agisce, costruendo percorsi di esperienza singoli o di gruppo.

Il bambino, per noi, deve avere il tempo e lo spazio per manifestare e vivere le sue potenzialità cognitive, conoscitive, creative e di relazione.

Il compito del nido è valorizzare tutti i linguaggi dei bambini, verbali e non verbali.

Tutti i momenti della giornata al nido diventano “attività”: i bambini sperimentano direttamente attraverso quello che vedono e sentono e toccano nell’ambiente, organizzato per favorire la scoperta e l’uso dei materiali, delle attività proposte, individualmente o in gruppo, favorendo occasioni di esperienza affettiva e di gioco.

La musica caratterizza le nostre giornate, introducendone i vari momenti: una musica rilassante per accogliere i bambini ed i loro genitori, canzoni per identificare le varie routine, canzoni per introdurre le attività del gioco, della lettura, la vestizione per andare in giardino, il riordino dopo le attività. La musica, i suoni, le canzoni, le filastrocche trasformano il “rumore di fondo”, tipico degli ambienti open-space come la nostra struttura, in esperienza e gioco.

Partecipando il bambino valorizza e facilita il contatto con altre culture, stimola sentimenti di inclusione e cambiamento. Molte sono le attività che coinvolgono i genitori che costruiscono, con il team educativo ed i bambini, il nido, con le sue storie, le attività, i percorsi da seguire e modificare.

Le esperienze dei bambini vengono documentate e condivise, quotidianamente, con i genitori ed esposte in struttura, a portata di bambino, per rivivere, costantemente, il proprio mondo in crescita.

La progettazione e l’organizzazione del lavoro, degli spazi e delle attività dei bambini li accompagnano alla CONCQUISTA DELL’AUTONOMIA PERSONALE, ad avere sicurezza di SE’ , della propria fisicità, ad avere sicurezza nel MOVIMENTO nello SPAZIO e verso gli ALTRI, verso la SOCIALIZZAZIONE e la CONDIVISIONE di tutti quei LIGUAGGI, VERBALI e NON VERBALI propri del bambino.

Gli Ambienti

Il nostro nido si trova in un’ampia struttura in pieno centro storico. La zona è tranquilla e, la chiusura del centro al traffico automobilistico, rendono la zona meno soggetta ad agenti inquinanti sia aerei che acustici.

Il raggiungimento della struttura è facilitato dalla possibilità di rilasciare, ai genitori, permessi per l’accompagnamento e la ripresa dei figli con i propri veicoli. La Casa degli orsi ha una superficie interna di 210 mq, con annesso uno spazio esterno di 165 mq. Lo spazio interno è suddiviso in zone di interesse.

L’openspace è il nostro punto di forza per la grande plasticità degli ambienti, capaci di adattarsi alla progettazione educativa diventandone perfetta cornice.

 La zona di accesso all’asilo, anche zona filtro, è ideata per permettere un’adeguata accoglienza dei bambini e lo spazio necessario per interagire col genitore, svolgere i colloqui, dare informazioni, accogliere, su appuntamento, persone esterne.

Dall’ingresso si accede al primo spazio multifunzione ideato sia per le attività sporchevoli che per la zona pranzo. Sulle pareti di questa zona trovano spazio le buchette personali dei bambini. Tavoli e seggiole sono disposti per ospitare attività di laboratorio.

Per il pranzo i tavoli, accuratamente detersi e igienizzati, ospitano i bambini, attrezzati di tutto il necessario, per un pasto sereno: tovaglie di stoffa, seggiolini per i più piccoli, piatti in ceramica. Il pranzo e le merende sono attività altamente educative e vengono vissuti con estrema attenzione e condivisione. L’altra parte del nido è divisa da staccionate movibili in zone con funzioni diverse:

Il Gioco Simbolico

un ampio spazio con strutture e giochi utili a spingere il bambino ad emulare le azioni degli adulti a “far finta di”, l’atelier con specchio e tanti travestimenti.

Lo Spazio Lettura:

una ricca libreria, tavoli e sedie o morbide coperte per trovare la sistemazione migliore per leggere e guardare le immagini o ascoltare gli adulti che leggono ad alta voce

Spazio Morbido e Rilassamento:

questa parte, arredata con la piscina con le palline, cuscini morbidi che rappresentano il mondo marino, tappeti morbidi multi-attività è pensata per il gruppo dei piccoli, che trovano nei giochi morbidi uno spazio sicuro, confortevole, divertente e rilassante.

Spazio Nanna, Drammatizzazione e Motorio

una terza staccionata divide lo spazio morbido da una zona molto ampia caratterizzata dalla possibilità di essere allestita per più momenti della giornata. Durante il giorno è spazio per il movimento, per il ballo o per spettacoli di burattini. Durante il momento della nanna viene allestita con materassini e oscurata tramite un sistema di tende scure.

Zona Bagni

una porta divide la zona nanna dalla zona dei bagni. Questa parte è caratterizzata dalla presenza di un ampio lavandino, un fasciatoio con pilozza per il cambio e il lavaggio dei più piccoli, due gabinetti  piccoli e uno grande con riduttore, un bidè ed un grande specchio.

Giardino Pavimentato

un’ampia zona pavimentata corredata da strutture per giocare all’esterno e con tavoli e lavandino per poter fare attività o pranzare all’aperto nelle belle giornate.

Giardino non pavimentato

una porzione di spazio verde pensata per far giocare i bambini a più diretto contatto con la natura.

Mini Gallery

Lo Staff

Tommaso

Educatore

Ciao, sono Tommaso e ho iniziato da pochi mesi a lavorare a La Casa Degli Orsi. 
Oltre a essere un educatore, ho studiato per molti anni recitazione drammatica presso l’Accademia Teatrale di Firenze.
Il teatro mi ha dato l’opportunità di studiare il gioco in maniera più approfondita, e questa esperienza mi ha aiutato a entrare più in empatia con i bambini, comprendendo quel misterioso mondo chiamato infanzia. 

Laura

Educatrice

Sono Laura. Ho sempre sognato di fare la mia professione. Per questo, mi sono iscritta alla facoltà di Scienze dell’Educazione e della Formazione.
Adoro relazionarmi con i miei piccoli allievi, sempre pronti ad apprendere nuovi giochi o farsi coccolare.

Amo sentirmi chiamare Lau e Lalla ogni volta che i miei bambini hanno bisogno di me. Il colore rosa? È quello che mi rappresenta poiché esprime sensibilità, calma e tenerezza.

Chiara

Educatrice

Ciao sono Chiara  sin da piccola il mio sogno era quello di lavorare con i bambini, sono riuscita a raggiungere il mio scopo e ora sono  ben 20 anni che faccio questo lavoro .
Sono una ragazza, solare, sorridente e paziente.
Svolgo  il mio lavoro con passione e determinazione mi piace  tenermi sempre  aggiornata e apprendere nuovi metodi e nuove idee da proporre ai miei colleghi e al mio gruppo di riferimento.

Tiziana

Educatrice

Tiziana, generosa, paziente e tenace. Mi piace il lavoro di squadra e credo nell’ equità di lavoro come team. Sono mamma, donna, educatrice e in tutto quello che faccio ci metto passione. Lavorare con i bambini è emozionante e soddisfacente, perché ogni giorno io cresco insieme a loro.

Ognuno dei bambini che ho incontrato mi ha lasciato un pezzetto di sé  ed oggi sono così anche grazie a loro.

Francesco

Coordinatore

Ciao, sono Francesco, coordino i plessi di via della Stufa e via Galcianese da più di dieci anni. Di formazione umanistica, la comunicazione ed il dialogo sono i miei principali strumenti di lavoro. Credo moltissimo nel lavoro di gruppo, nell’ascolto, nella critica, nel cambiamento, nella forza creativa dell’errore.

Gli errori sono necessari, utili come il pane, e spesso anche belli: per esempio la torre di Pisa”. Gianni Rodari

Ambientamento

Un momento particolarmente importante nella gestione dei nidi è quello dell’ambientamento, un periodo di due settimane circa in cui il bambino entra gradualmente nel nido adeguandosi al nuovo ambiente e alle nuove persone che si occuperanno di lui.

Oltre alle due settimane di inserimento, è prevista una terza considerata di “assestamento”, in cui il genitore si rende disponibile in caso di bisogno.

L’ambientamento è effettuato a piccoli gruppi di bambini che fanno riferimento quasi esclusivamente alla medesima educatrice.

 L’ambientamento ha inizio con il colloquio e la compilazione della relativa scheda e della scheda dell’anamnesi, nella quale sono riportate la storia del bambino dal punto di vista della salute, le sue generalità e quelle dei genitori oltre ad indicazioni che il personale chiede per potersi avvicinare al figlio nel modo più mirato possibile: abitudini alimentari, di riposo e di movimento, inclinazioni affettive, temperamentali e comportamentali.

Giornata Tipo

  • 07.30 – 09.15 accoglienza bambini e attività ludica non strutturata

  • 08.30-09.00 piccola colazione

  • 09.00 – 09.30 tutti in bagno

  • 09.30 – 10.30  attività ludica strutturata, divisi in gruppi

  • 10.30-11.30 ci prepariamo per il pranzo

  • 11.30 – 12.15 pranzo

  • 12.15 – 13.00 bagno e divertimento

  • 13.00-14.00 prima uscita pomeridiana e preparazione per la nanna

  • 13.30 – 15.30 la nanna

  • 15.30 – 16.00 merenda

  • 16.00 – 16.30 / 17.00-17.30 (IN CASO DI TEMPO PROLUNGATO) seconda uscita

Moduli Possibili

  • ACCOGLIENZA BAMBINI > 07.30 – 09.15
  • TEMPO LUNGO > 07.30 – 16.30 (formula convenzionabile)
  • TEMPO CORTO > 07.30 – 14.00 (formula convenzionabile)
  • TEMPO PROLUNGATO > 07.30-17.00/17.30(formula convenzionabile)
  • TEMPO BABY> 09.00 – 12.55 (formula privata)

Contatta la struttura

7 + 14 =